Agevolazioni IMU per persone in pensione residenti all’estero.

L’articolo 1 comma 48 della legge 178/2020 ha reintrodotto una riduzione del 50% dell’IMU ed una riduzione di 2/3 sulla TARI (o sulla tariffa sui rifiuti con natura di corrispettivo) per gli individui in pensione e residenti all’estero che possiedono in Italia un’unità immobiliare ad uso abitativo a titolo di proprietà o usufrutto (non locata o concessa in comodato).

Questo beneficio, però, parebbe essere riservato solo a coloro che sono titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia e, inoltre, non viene presa in considerazione la possibilità che un individuo possa possedere più unità immobiliari e se quindi risulti possibile scegliere a quale unità riservare il beneficio.

Considerando quanto esposto dal MEF, dal 2021, l’individuo avrà diritto a beneficiare della riduzione dell’IMU al 50% e allo sconto sulla TARI e, in virtù dell’effetto sostitutivo, rimarranno i benefici delle imposte sui redditi e la possibilità di poter essere esonerati dagli obblighi di presentazione della dichiarazione dei redditi, in quanto il reddito fondiario dell’immobile si considera assoggettato all’IMU.

Riferimenti Normativi

Ricevi un Preventivo Gratuito

Oops! Non è stato possibile trovare il tuo modulo.

Prenota una Videocall

Per approfondire l’argomento, puoi anche prenotare una video-call con i nostri esperti, scegliendo data e ora che preferisci!

Ultime Notizie

Informative Correlate