Legalizzazione consolare di documenti italiani

guide on consular legalization for italian documents and cases when you need it

Indice dei Contenuti

La legalizzazione di documenti presso il consolato (o legalizzazione consolare) è una delle modalità per certificare legalmente i documenti italiani da utilizzare all’estero. Questa legalizzazione avviene quando il paese ospitante di destinazione non fa parte della Convenzione dell’Aja.

Definizione di legalizzazione consolare

La legalizzazione consolare è un’ulteriore procedura valida a certificare la legittimità dei documenti italiani da utilizzare all’estero.

Certificare documentazioni e atti tramite la legalizzazione consolare assicura legittimità e valore giuridico completo a livello mondiale.

Questa legalizzazione avviene quando si ha bisogno di presentare un documento italiano in uno stato non firmatario della Convenzione dell’Aja.

Tale funzione viene svolta dalle rappresentanze legali delle nazioni estere, quali sono le ambasciate e i consolati.

Grazie alla legalizzazione consolare, la firma della Camera di Commercio sul documento acquisisce un’ulteriore autenticazione.

Oltre alla Convenzione dell’Aja, ci sono altre convenzioni che permettono l’uso di documenti senza legalizzazione.

Puoi dare un’occhiata alla lista delle convenzioni valide che non richiedono una legalizzazione dei documenti.

Se stai cercando un’alternativa alla legalizzazione consolare, potrebbe interessarti la nostra guida sulla legalizzazione e apostille di documenti italiani.

Se invece hai bisogno di legalizzare o apostillare documenti esteri, dai un’occhiata alla nostra guida dedicata.

Come funziona la legalizzazione consolare?

Tutti i documenti italiani richiedono una convalidazione legale per essere utilizzata all’estero.

Quando non vi è possibilità di Apostille, si dovrebbe richiedere la legalizzazione del documento al consolato dello stato di destinazione presente in Italia.

La legalizzazione implica la conferma legale dell’autorità della persona che ha firmato il documento, nonché l’autenticità stessa della firma.

Per completare il processo, occorre prima legalizzare il documento presso la Prefettura o il pubblico Ministero.

Questo dipende dal tipo di documento e l’organismo che lo emette.

Infine, il documento deve essere sottoposto a legalizzazione consolare presso l’ambasciata di destinazione in Italia.

L’importanza della traduzione

I documenti rilasciati dalle autorità estere devono essere presentati in lingua originale, legalizzati e accompagnati da una traduzione ufficiale italiana verificando la sua conformità con il contenuto in lingua straniera, affinché possa essere applicabile in Italia.

A meno che non sia emessa da un Paese con il quale esistono trattati internazionali che la esentano dalla legalizzazione, anche la traduzione dovrà essere legalizzata.

Quali documenti possono essere legalizzati con la legalizzazione consolare?

Tra gli altri, i casi più comuni di legalizzazione consolare vengono impiegati per:

  • Registrazioni di matrimonio o stato civile;
  • Fatture di esportazione;
  • Registri anagrafici;
  • Certificati di origine;
  • Documenti notarili per aprire società all’estero;
  • Accordi bilaterali per collaborazione commerciale.

Differenza tra legalizzazione consolare e Apostille

L’Apostille è la modalità più rapida per legalizzare un documento e renderlo valido nelle nazioni estere. In alcuni casi, la legislazione o gli accordi internazionali rifiutano l’obbligo di legalizzazione, permettendo invece l’Apostille.

L’Apostille viene riconosciuta da tutti gli stati firmatari della Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961. L’Italia ha ratificato la Convenzione dell’Aja tramite la legge N. 1253 del 20 dicembre 1966, sull’abolizione della legalizzazione di atti pubblici stranieri.

Per una panoramica completa della materia, puoi dare un’occhiata alla nostra guida sull’Apostille di documenti.

Se hai bisogno di supporto per legalizzare i tuoi documenti, dai un’occhiata ai nostri servizi dedicati.

Come possiamo aiutarti a legalizzare i tuoi documenti

  1. Studio A&P risponderà entro 1 giorno lavorativo alla vostra richiesta tramite form di contatto; riceverete un preventivo dedicato con costi e tempistiche necessari;
  2. Il procedimento di legalizzazione inizia lo stesso giorno in cui viene accettato il preventivo, pagando la tariffa stabilita (tramite paypal o bonifico bancario).
  1. Dovrai prima inviare i documenti originali a Studio A&P (in alcuni casi, copie dei documenti possono essere sufficienti);
  2. Dopo aver ricevuto i documenti, li consegneremo per tuo conto presso le autorità competenti;
  3. Una volta pronti, Studio A&P si occuperà di inviarvi i documenti legalizzati.

Le tempistiche per l’apostille si aggirano intorno ad una settimana, a seconda della provincia.

Per quanto riguarda invece la legalizzazione consolare, le tempistiche si aggirano intorno alle 2 settimane, a seconda del consolato di competenza.

  1. Rimborso 100% se il servizio viene cancellato durante lo stesso giorno;
  2. Rimborso 30% se il servizio viene cancellato dopo la notifica di inizio pratica legalizzazione.

 

Corriere DHL e spese di spedizione dipendono dal Paese di destinazione dall’Italia e sono escluse dal preventivo.

Nota: la tariffa per la legalizzazione di documenti può variare in base al tuo caso specifico. La tariffa di base è €100,00 e può aumentare in base a:

  • Paese di provenienza;
  • Tipologia di documento;
  • Traduzione documento;
  • e altro ancora.

Ricevi un preventivo 1 giorno lavorativo