Distacco dei lavoratori in Svezia

steps and obligation when posting workers to sweden
Scopri come la Normativa Locale in Svezia regola il distacco dei lavoratori.

Le norme sul distacco dei lavoratori in Svezia (Posting of workers Act e Posting of workers Ordonnance) mirano a rafforzare i diritti dei lavoratori distaccati e la possibilità per le aziende di offrire i propri servizi all’estero. Esse mirano inoltre a combattere il dumping sociale. Ciò significa che le aziende non possono sfruttare le differenze nelle condizioni di lavoro e salariali per ottenere vantaggi competitivi.

Indice dei contenuti

  1. Obblighi preliminari per le imprese che distaccano lavoratori in Svezia
  2. Obblighi per il destinatario svedese del servizio.
  3. Condizioni di lavoro e salariali svedesi
  4. Adempimenti aggiuntivi per il distacco a lungo termine in Svezia
  5. Coordinamento della sicurezza sociale in Svezia
  6. Sanzioni per inadempienza
  7. Normativa
  8. Come A&P può supportare la vostra azienda
  9. Prenota una call
  10. Richiedi un preventivo

1. Obblighi preliminari per i datori di lavoro che distaccano lavoratori in Svezia

I datori di lavoro stranieri che distaccano lavoratori in Svezia devono segnalare la trasferta all’Autorità svedese per l’ambiente di lavoro attraverso l’apposito servizio online.

Le Aziende devono inviare la notifica al più tardi il giorno dell’inizio dell’attività lavorativa in Svezia.

1.1. Notifica distacco dei lavoratori in Svezia e cambiamenti rilevanti

La notifica di distacco deve includere i dati rilevanti della trasferta, come le informazioni su:

  • Azienda distaccante;
  • Ente ricevente;
  • Lavoratori distaccati;
  • Persona di contatto.

Inoltre, l’azienda deve comunicare eventuali cambiamenti avvenuti durante il distacco, modificando la notifica di distacco.

1.2. Nomina del referente locale in Svezia

Il rappresentante nominato deve trovarsi in Svezia per tutto il periodo del distacco. Inoltre, la persona di contatto ha l’autorizzazione a ricevere documenti per conto dell’azienda.

Su richiesta, la persona di contatto deve anche presentare documenti che attestino la conformità ai requisiti della legge sul distacco dei lavoratori.

2. Adempimenti obbligatori per il destinatario del servizio svedese

Il datore di lavoro è responsabile dell’invio della notifica di distacco all’Autorità svedese per l’ambiente di lavoro. L’azienda distaccante deve inoltre applicare le condizioni di lavoro e retributive più favorevoli.

D’altro canto, l’azienda distaccataria deve raccogliere copia della documentazione comprovante la corretta segnalazione del distacco. Nel caso in cui l’azienda distaccante non fornisca tale documento al destinatario svedese, quest’ultimo deve comunicarlo via e-mail all’Autorità svedese entro tre giorni dall’inizio dell’attività.

Il destinatario del servizio che non lo notifica alla SWEA può essere tenuto a pagare una sanzione di 20.000 SEK.

In ogni caso, la notifica dell’azienda ricevente non sostituisce la segnalazione di distacco da parte del datore di lavoro, che deve presentare la notifica di distacco come precedentemente indicato.

3. Condizioni di lavoro e retribuzione in Svezia

L’orario di lavoro e i periodi di riposo sono regolati dalla Legge sull’Orario di Lavoro, che si applica anche ai lavoratori distaccati. Questa legge definisce le condizioni di lavoro giornaliero, le pause e le ore di straordinario. Tuttavia, i contratti collettivi possono derogare alla legge, anche se alcuni requisiti minimi sul riposo settimanale, sul riposo giornaliero e sul totale delle ore di lavoro settimanali sono obbligatori.

Per quanto riguarda le condizioni salariali, la Svezia non ha un salario minimo legale, quindi non si applica automaticamente alcun livello salariale speciale ai dipendenti distaccati in Svezia. Infatti, ogni contratto collettivo settoriale stabilisce i livelli salariali da applicare anche ai lavoratori distaccati.

4. Adempimenti aggiuntivi per il distacco a lungo termine in Svezia

In caso di distacco in Svezia di durata superiore a 12 mesi, il lavoratore distaccato ha diritto a condizioni di lavoro e termini di impiego aggiuntivi che si applicano ai dipendenti svedesi in una situazione equivalente. Nel calcolo del periodo di 12 mesi, devono essere presi in considerazione tutti i distacchi che coinvolgono lavoratori diversi (anche in caso di sostituzione) che svolgono la stessa attività nello stesso luogo di lavoro.

Il termine può essere esteso da 12 a 18 mesi. Quindi, il datore di lavoro straniero deve fornire una notifica motivata all’Autorità svedese competente prima della scadenza dei 12 mesi.

Per segnalare l’estensione a 18 mesi, il datore di lavoro può contattare la SWEA via e-mail. Il datore di lavoro deve spiegare e motivare le ragioni della proroga. Dopo il periodo di 12/18 mesi, ai lavoratori distaccati si applicano tutte le condizioni aggiuntive in termini di occupazione.

5. Coordinamento della sicurezza sociale in Svezia

I lavoratori distaccati da un Paese dell’UE/SEE hanno diritto a mantenere i contributi previdenziali versati nel proprio Paese. A questo proposito, il datore di lavoro deve richiedere il Modello A1 all’ente previdenziale competente. Il certificato A1 dimostra che il lavoratore continua a pagare i contributi sociali nel suo Paese d’origine. Questo documento deve essere reso disponibile durante e dopo il distacco e su richiesta delle autorità.

6. Sanzioni in caso di inadempienza

La mancata segnalazione del distacco o della persona di contatto comporta una sanzione di 20.000 SEK per ogni lavoratore distaccato. Lo stesso vale per le aziende distaccanti che non forniscono in tempo la documentazione relativa alla notifica di distacco al destinatario dei servizi. In questi casi, il datore di lavoro straniero riceverà un’ingiunzione di pagamento da parte dell’Autorità svedese.

L’azienda straniera può opporsi alla sanzione e fornire all’autorità competente prove e motivazioni a sostegno dell’obiezione.

Inoltre, se la dichiarazione di distacco è errata o incompleta, l’autorità del lavoro svedese può decidere di emettere un’ingiunzione, chiedendo di correggere le mancanze. Lo stesso vale nel caso in cui l’azienda straniera non aggiorni le informazioni o se la persona di contatto non svolge i propri compiti secondo le norme.


7. Normativa

Normativa Locale:

Il Supporto dello Studio A&P

Il nostro Studio supporta le aziende nell’elaborazione della documentazione richiesta per le prestazioni di servizio all’estero, in particolare per quanto riguarda l’invio della dichiarazione di distacco alle autorità dello stato ricevente, la nomina della persona di contatto e la verifica delle condizioni lavorative e salariali. Non solo, lo Studio offre assistenza anche in merito alla richiesta del Modello A1. Ai clienti viene offerto l’utilizzo del portale posting A&P, un utile strumento per la gestione veloce ed efficiente delle pratiche di trasferta. Compila il form sottostante per ricevere un preventivo o prenota direttamente una call con i nostri Esperti scegliendo data e ora che preferisci!

Più di

0

anni d’esperienza

I nostri Team di Esperti hanno una consolidata esperienza nella gestione del distacco dei lavoratori, pratiche d’immigrazione e servizi fiscali in Italia e nel mondo.

Scelti da

0

clienti nel 2021

Prenota una call con i nostri Esperti

Scegli data e ora che preferisci per prenotare una consulenza con i nostri Esperti.

Ottieni un preventivo in 2 giorni lavorativi