Dichiarazioni da ravvedere entro il 10.03.2021

Ai sensi dell’articolo 13 comma 1 lett c) del Dlgs 472/97, la tardiva dichiarazione può essere ravveduta solo entro 90 giorni dal termine ultimo per la sua presentazione, con una riduzione di 1/10 del minimo della sanzione fissa prevista per l’omessa dichiarazione. Secondo quanto previsto dall’Agenzia delle Entrate con la Circolare n. 42 pubblicata il 12.10.2016, nel caso in cui si ravveda entro 90 giorni, la sanzione applicabile sarà quella fissa, ovvero da 250 euro a 1.000 euro, prevista per il caso in cui dalla dichiarazione omessa non emergono imposte da versare.

Adempimenti:

Pertanto, entro il 10 Marzo 2021 occorrerà:

· Presentare la dichiarazione omessa;

· Pagare 25 euro per la tardiva (Codice tributo F24: 8911);

· Sanare i tardivi versamenti delle imposte, qualora non siano già state pagate. Le percentuali applicate alle sanzioni da tardivo versamento vanno dal 15% al 30%, mentre il tasso di interesse legale calcolato pro rata temporis ammonta a 0,05% fino al 31.12.2020 e a 0,01% dal 01.01.2021 (Codice tributo F24: 1989)

Più di

0

anni d’esperienza

I nostri Team di Esperti hanno una consolidata esperienza nella gestione del distacco dei lavoratori, pratiche d’immigrazione e servizi fiscali in Italia e nel mondo.

Scelti da

0

clienti nel 2021

Prenota una call con i nostri Esperti

Scegli data e ora che preferisci per prenotare una consulenza con i nostri Esperti.

Richiedi un preventivo al form sottostante