Supporto da A&P

Regime speciale per lavoratori impatriati: contribuenti che rientrano a seguito di distacco all’estero

L'Agenzia delle Entrate conferma le misure di applicabilità per le agevolazioni previste per impatriati di rientro dal distacco all'estero.

Indice dei Contenuti

Italy Covid

Siamo in
Italia

Dottori
Commercialisti

Qualità
ISO 9001

A seguito di un recente interpello dell’Agenzia delle Entrate, e come precisato dalla Circolare 33/E del 28/12/2020, l’Agenzia conferma la non applicabilità delle agevolazioni previste per il regime impatriati in caso di rientro da distacco nell’ipotesi in cui:

  • Il lavoratore distaccato rientri nello Stato italiano e sia assunto presso il medesimo datore di lavoro e con lo stesso contratto di lavoro;
  • Pur in presenza di un nuovo contratto per l’assunzione di un nuovo ruolo aziendale al momento dell’impatrio, rientri in una situazione di continuità con la precedente posizione lavorativa svolta nel territorio dello Stato prima dell’espatrio.

Diversamente, si conferma l’applicabilità del regime nell’ipotesi in cui:

Riferimenti Normativi

Circolare n. 33/E del 28 Dicembre 2020

Fonte

Ottieni un preventivo gratuito

  • Determina il livello di agevolazioni
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Non perderti gli ultimi aggiornamenti

Ricevi aggiornamenti gratuiti dai nostri Esperti su immigrazione, diritto del lavoro, tassazione e altro ancora.