Regime speciale per lavoratori impatriati: contribuenti che rientrano a seguito di distacco all’estero

L'Agenzia delle Entrate conferma le misure di applicabilità per le agevolazioni previste per impatriati di rientro dal distacco all'estero.

L’Agenzia delle Entrate conferma le misure di applicabilità per le agevolazioni previste per impatriati di rientro dal distacco all’estero.

A seguito di un recente interpello dell’Agenzia delle Entrate, e come precisato dalla Circolare 33/E del 28/12/2020, l’Agenzia conferma la non applicabilità delle agevolazioni previste per il regime impatriati in caso di rientro da distacco nell’ipotesi in cui:

  • Il lavoratore distaccato rientri nello Stato italiano e sia assunto presso il medesimo datore di lavoro e con lo stesso contratto di lavoro;
  • Pur in presenza di un nuovo contratto per l’assunzione di un nuovo ruolo aziendale al momento dell’impatrio, rientri in una situazione di continuità con la precedente posizione lavorativa svolta nel territorio dello Stato prima dell’espatrio.

Diversamente, si conferma l’applicabilità del regime nell’ipotesi in cui:

  • L’attività lavorativa svolta dall’impatriato costituisca una nuova attività lavorativa ed assuma un ruolo aziendale diversi da quelli previsti all’interno del contratto precedente al distacco, in virtù di un nuovo contratto di lavoro.

Per ulteriori chiarimenti, lo Studio Arletti&Partners rimane a disposizione. Compila il form o contattaci ai recapiti segnalati.

Più di

0

anni d’esperienza

I nostri Team di Esperti hanno una consolidata esperienza nella gestione del distacco dei lavoratori, pratiche d’immigrazione e servizi fiscali in Italia e nel mondo.

Scelti da

0

clienti nel 2021

Prenota una call con i nostri Esperti

Scegli data e ora che preferisci per prenotare una consulenza con i nostri Esperti.

Richiedi un preventivo al form sottostante