Regime Forfettario: soglia di €30.000 anche per i rapporti di lavoro dipendente all’estero

L'Agenzia delle Entrate chiarisce le condizioni di soglia per l'accesso al regime forfettario.

L’Agenzia delle Entrate chiarisce le condizioni di soglia per l’accesso al regime forfettario.

A seguito della pubblicazione dell’interpello n. 257, l’Agenzia delle Entrate ha dichiarato che l’accesso al regime forfettario previsto dall’articolo 1, comma 57 lett d-ter, Legge 190/2014 risulta precluso al contribuente laddove l’attività di lavoro dipendente è ancora in essere e in cui percepisce un reddito annuale che supera la soglia dei 30.000,00 euro, poiché risulta integrata la causa ostativa, che si applica anche nel caso di rapporti di lavoro all’estero.

Eccezioni per i non residenti per l’accesso al regine forfettario

Infatti, i soggetti non residenti non possono avvalersi del regime forfettario, ad eccezione di coloro che:

  • Sono residenti in uno degli Stati membri dell’Unione europea;
  • Sono residenti in uno Stato aderente all’Accordo SEE che assicuri un adeguato scambio di informazioni;
  • Producono nel territorio dello Stato italiano redditi che costituiscono almeno il 75% del reddito complessivo.

Studio Arletti & Partners resta a disposizione per ulteriori informazioni: non esitate a contattare i nostri consulenti professionisti.

Più di

0

anni d’esperienza

I nostri Team di Esperti hanno una consolidata esperienza nella gestione del distacco dei lavoratori, pratiche d’immigrazione e servizi fiscali in Italia e nel mondo.

Scelti da

0

clienti nel 2021

Prenota una call con i nostri Esperti

Scegli data e ora che preferisci per prenotare una consulenza con i nostri Esperti.