Prevenzione della diffusione del Covid-19 nei cantieri

Cosa succede se un dipendente all'estero contrae il Covid-19? Scopri requisiti ed adempimenti per il datore di lavoro ed altri responsabili.

Il 16 maggio 2022, il Ministero della Salute ha pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 113 l’Ordinanza del 9 maggio 2022 contenente le «Linee guida per la prevenzione della diffusione del COVID-19 nei cantieri», ai cui obblighi devono attenersi datori di lavoro, lavoratori, lavoratori autonomi, tecnici e tutti i soggetti coinvolti, con decorrenza dalla sua data di pubblicazione fino al 31 dicembre 2022.

Indice dei contenuti

  1. Obblighi dei soggetti coinvolti
  2. Gestione di una o più positività in cantiere
  3. Sorveglianza sanitaria
  4. Normativa di riferimento
  5. Come possiamo aiutarti
  6. Prenota una call
  7. Richiedi un preventivo

 

1. Obblighi dei soggetti coinvolti

I datori di lavoro adottano tutte le misure necessarie per garantire le migliori condizioni di lavoro possibili: dalla salute dei lavoratori alla pulizia e igiene dell’ambiente.

Il datore di lavoro informa tutti i lavoratori sulle misure disposte dalle Autorità in materia di prevenzione della diffusione del virus, rendendo noti gli obblighi di rispetto delle disposizioni per l’accesso al cantiere e di tempestiva comunicazione al datore di lavoro della comparsa di qualsiasi sintomo riconducibile al COVID-19.

Anche l’impresa affidataria definisce le modalità per informare tutti gli altri soggetti che hanno accesso al cantiere.

È infine obbligatorio indossare dispositivi di protezione individuale – mascherine – tanto per i lavoratori quanto per fornitori o persone esterne che accedono al cantiere ed intrattengono contatti stretti per più di 15 minuti nel luogo di lavoro.

2. Gestione di una o più positività in cantiere

Nel caso in cui un lavoratore informi il proprio datore di lavoro (o coordinatore della sicurezza) della comparsa di sintomi influenzali, si procede con l’isolamento, secondo quanto stabilito dall’autorità sanitaria. Viene poi effettuata la pulizia e la sanificazione di locali, alloggiamenti e strumenti con i quali il soggetto è venuto a contatto.

3. Sorveglianza sanitaria

Il medico competente, in collaborazione con il datore di lavoro ed il coordinatore della sicurezza, integra e propone tutte le misure legate al COVID-19. Il medico segnala inoltre al datore di lavoro eventuali situazioni di fragilità tra i dipendenti al fine di applicare le misure di tutela necessarie.

Come A&P può aiutarti:

Se hai bisogno di supporto in merito agli ultimi aggiornamenti per le restrizioni Covid-19 all’estero, dai un’occhiata alla nostra pagina dedicata per maggiori informazioni: A&P ha un team di esperti dedicato al monitoraggio ed aggiornamento delle condizioni d’ingresso e permanenza di oltre 60 Paesi nel mondo.

Puoi contattarci in due modi:

  • Email – compila il form sottostante per ricevere un preventivo per il tuo caso specifico. Risponderemo entro 2 giorni lavorativi;
  • Call – Prenota direttamente una call con i nostri Esperti. Scegli il giorno e l’orario che preferisci!

Più di

0

anni d’esperienza

I nostri Team di Esperti hanno una consolidata esperienza nella gestione del distacco dei lavoratori, pratiche d’immigrazione e servizi fiscali in Italia e nel mondo.

Scelti da

0

clienti nel 2021

Prenota una call con i nostri Esperti

Scegli data e ora che preferisci per prenotare una consulenza con i nostri Esperti.

Richiedi un preventivo al form sottostante