Supporto da A&P

Codice della strada: cosa cambia per i cittadini e i veicoli esteri?

A partire da lunedì 21 marzo 2022 diventa obbligatoria la registrazione al REVE per i veicoli immatricolati all’estero

Indice dei Contenuti

Italy Covid

Operiamo in
Italia e nel mondo

Siamo
Relocation Experts

Qualità
ISO 9001

A partire da lunedì 21 marzo 2022 diventa obbligatoria la registrazione al REVE per i veicoli immatricolati all’estero

Da lunedì 21 marzo 2022 entrano in vigore le modifiche al Codice della strada apportate dalla Legge n. 238 del 23 dicembre 2021 per i veicoli immatricolati all’estero, che dovranno essere iscritti al REVE, il Pubblico Registro dei Veicoli Esteri. Le registrazioni possono essere effettuate, previa prenotazione, presso gli sportelli degli Uffici PRA, oppure online tramite lo Sportello Telematico dell’Automobilista. Al termine della registrazione verrà rilasciata un’attestazione contenente la targa estera, il codice identificativo del veicolo e un codice di verifica.

Chi ha l’obbligo di registrazione

L’obbligo di registrazione è in vigore per le seguenti categorie:

  • Cittadini italiani e stranieri residenti in Italia che dispongono di veicoli intestati a persone fisiche o giuridiche con residenza/sede in uno Stato estero per un periodo superiore a 30 giorni
  • Lavoratori transfrontalieri subordinati o autonomi che posseggono un veicolo immatricolato all’estero, entro 60 giorni dall’acquisto del mezzo

Sono esentati da questo obbligo alcune categorie, tra cui il personale civile e militare dipendente da pubbliche amministrazioni in servizio all’estero e i residenti nel comune di Campione d’Italia.

Termini per la registrazione dei veicoli

La registrazione deve essere effettuata secondo i seguenti termini:

  • I cittadini stranieri dovranno immatricolare in Italia i veicoli con targa estera di loro proprietà entro 3 mesi dall’ottenimento della residenza;
  • I cittadini residenti all’estero potranno circolare con targa estera per un massimo di 1 anno
  • I cittadini stranieri residenti e intestatari di contratti di leasing, noleggio, comodato ecc. dovranno portare a bordo del veicolo un documento sottoscritto dall’intestatario che attesti la titolarità di tale contratto e il tempo di utilizzo del veicolo

Pratiche registrate al REVE

E’ richiesta l’annotazione al REVE per le seguenti pratiche:

  • Registrazione del veicolo
  • Cancellazione per fine disponibilità
  • Variazione indirizzo di residenza o sede
  • Proroga utilizzo veicolo

Riferimenti Normativi

Ottieni un preventivo gratuito

Chiedi ai nostri Esperti

Ricevi supporto professionale con una consulenza online con A&P.

Se ti affiderai a Studio A&P, il costo della call verrà sottratto dal preventivo finale.

Non perderti gli ultimi aggiornamenti

Ricevi aggiornamenti gratuiti dai nostri Esperti su immigrazione, diritto del lavoro, tassazione e altro ancora.