Supporto da A&P

Visto Visitor UK: requisiti e procedura di richiesta

Il visto per visitatori è un visto di breve durata, destinato agli stranieri che desiderano visitare il Regno Unito per un massimo di 6 mesi per motivi turistici, di lavoro o di studio.

Indice dei Contenuti

Italy Covid

Operiamo in
Italia e nel mondo

Siamo
Relocation Experts

Qualità
ISO 9001

Gli stranieri possono visitare il Regno Unito in regime di Standard Visitor per turismo o studio, previo ottenimento di un visto Visitor. Il visto Visitor UK consente anche di svolgere alcune attività di affari, tra cui specifiche attività di installazione.

Tuttavia, il visto Visitor non è un permesso di lavoro. Se vi state chiedendo come poter lavorare legalmente nel Regno Unito, vi invitiamo a leggere la nostra guida sui diversi tipi di visto di lavoro in UK.

In questo articolo forniremo una panoramica dei requisiti e della procedura di richiesta per il visto Visitor UK.

Qual è la differenza tra il visto Visitor e il visto per turisti nel Regno Unito?

Il visto Visitor UK è noto anche come visto turistico, in quanto consente ai cittadini stranieri di visitare il Regno Unito per un breve periodo di tempo a scopo turistico, ad esempio per una vacanza o per andare a trovare parenti e amici.

Posso lavorare nel Regno Unito con un visto Visitor?

Oltre ai motivi turistici, il visto Visitor UK consente diversi tipi di attività commerciali generali, come ad esempio:

  • Partecipare a riunioni, conferenze, seminari, colloqui di lavoro;
  • Negoziare e firmare accordi e contratti;
  • Partecipare a fiere per attività promozionali, a condizione che il visitatore non svolga attività di vendita diretta;
  • Effettuare visite e ispezioni in loco;
  • Raccogliere informazioni per il proprio impiego all’estero e/o sulle esigenze di un cliente con sede nel Regno Unito, a condizione che il lavoro per il cliente sia svolto al di fuori del Regno Unito.

Inoltre, a partire dal 31 gennaio 2024, sono state implementate nuove regole per i business visitors, che chiariscono come il lavoro a distanza sia consentito all’interno del regime del visto Visitor UK.

In particolare, il paragrafo PA. 4 delle sopracitate regole sottolinea che il visitatore può svolgere attività legate al suo impiego all’estero, a distanza, dall’interno del Regno Unito, a condizione che questo non sia lo scopo principale della sua visita.

Attività consentite dal Visto Visitor UK

Attività intra-societarie 

Tra le attività consentite dal visto Visitor UK, vi sono anche alcune attività intra-societarie, quali ad esempio:

  • Fornire consiglio e consulenza;
  • Risolvere problemi;
  • Fornire formazione e condividere competenze e conoscenze su uno specifico progetto interno con i dipendenti britannici dello stesso gruppo aziendale (società multinazionali).

Le nuove norme sui visitatori recentemente introdotte hanno chiarito che tali visitatori possono intraprendere le attività sopra citate anche direttamente con i clienti, ma a condizione che:

  • Il viaggio del lavoratore nel Regno Unito avvenga in un contesto intra-societario e qualsiasi attività di contatto con il cliente sia accessoria al suo impiego all’estero; e
  • Tali attività a contatto diretto con il cliente siano necessarie per la realizzazione di un progetto o di un servizio da parte della filiale britannica della multinazionale e NON facciano parte di un progetto o di un servizio che viene fornito al cliente britannico dalla società estera presso cui è assunto il lavoratore.

Se invece i lavoratori devono essere assegnati al Regno Unito per un periodo più lungo o per svolgere attività diverse da quelle consentite dal regime Visitor, il datore di lavoro dovrà richiedere un visto Senior or Specialist worker .

Produzione e fornitura di beni

Il visto per visitatori consente anche alcune attività legate alla produzione e alla fornitura di beni.

In dettaglio, come specificato al paragrafo PA. 7:

Un dipendente di una società estera (quindi non basata nel Regno Unito) può installare, smontare, riparare, revisionare o fornire consulenza su macchinari, attrezzature, software o hardware – o formare lavoratori basati in Regno Unito a fornire questi servizi – se esiste un contratto di acquisto, fornitura o leasing con una società o organizzazione del Regno Unito e

  1. La società estera è il produttore o il fornitore; oppure
  1. La società estera fa parte di un accordo contrattuale per servizi post-vendita concordato al momento della vendita o del leasing, anche attraverso un contratto di garanzia o di altro tipo accessorio alla vendita o al leasing.

Tuttavia, se le attività di installazione non sono legate a un contratto di acquisto, ma a un contratto di servizi separato, il visto Visitor potrebbe non essere appropriato e potrebbe quindi rendersi necessario un visto Service Supplier .

Infine, nel caso in cui le attività non rientrassero tra quelle consentite dal visto Visitor e l’azienda britannica desideri assumere il lavoratore come dipendente diretto, potrebbe essere più appropriato un visto Skilled Worker.

Requisiti per il visto Visitor UK

È difficile ottenere un visto per il Regno Unito?

Il visto Visitor UK non è sempre necessario. Infatti, in base alla loro nazionalità, alcuni viaggiatori non avranno bisogno di un visto.

A seconda della propria nazionalità, è possibile:

  • Dover richiedere un visto per visitatori prima di partire per il Regno Unito; oppure
  • Essere autorizzati a visitare il Regno Unito per un massimo di 6 mesi senza bisogno di un visto.

Tuttavia, anche nel caso in cui non abbiate bisogno di un visto, dovrete comunque soddisfare i requisiti di idoneità all’ingresso. Infatti, essere cittadini “visa-free” non esenta il viaggiatore dai controlli di frontiera e dal dover fornire, su richiesta, le prove del motivo del proprio ingresso.

In caso di controllo alla frontiera, per facilitare il superamento di tali verifiche è possibile presentare i seguenti documenti:

  • Documenti che dimostrino lo scopo della visita;
  • Prova delle risorse economiche a sostegno del soggiorno;
  • Prova della disponibilità di un alloggio;
  • Biglietti aerei di ritorno;
  • Assicurazione medica.

Procedura di richiesta del visto Visitor UK

Una volta accertata la necessità di un visto Visitor, in base alla propria nazionalità, è possibile iniziare la procedura di richiesta.

Come si richiede un visto Visitor UK?

Se avete bisogno di un visto per visitatori, dovrete fare domanda online registrandovi sul sito web dell’Home Office e completando la domanda. In alternativa, potete decidere di avvalervi del supporto di un consulente per l’immigrazione che di solito completerà la domanda per voi e vi guiderà nei passi successivi.

Come parte della domanda online, occorre prenotare un appuntamento presso un centro visti. In alcuni casi, il centro visti più vicino potrebbe trovarsi in un altro Paese, quindi l’appuntamento dovrà essere pianificato con cura.

Durante l’appuntamento, il richiedente dovrà dimostrare la propria identità presentando il passaporto o un documento di viaggio alternativo, depositare i dati biometrici e fornire tutti i documenti richiesti a sostegno della domanda.

Quali sono i documenti necessari per la richiesta del visto?

Durante la procedura, sarà necessario fornire un passaporto valido per l’intera durata del soggiorno nel Regno Unito, con una pagina libera per l’apposizione del visto.

Inoltre, in fase di compilazione della domanda online, viene richiesto di fornire informazioni specifiche e personali quali:

  • Date del viaggio nel Regno Unito;
  • Dettagli sull’alloggio da utilizzare durante il soggiorno;
  • Informazioni sul costo del soggiorno;
  • L’attuale indirizzo di residenza e da quanto tempo si detiene possesso dell’immobile;
  • I dati anagrafici dei genitori;
  • Il reddito annuale;
  • Dettagli su eventuali reati penali, civili o di immigrazione commessi.

A seconda del caso specifico, ai richiedenti potrebbe essere richiesto di fornire anche:

  • Dettagli sui viaggi effettuati negli ultimi 10 anni;
  • Indirizzo e numero di telefono del datore di lavoro;
  • Nome del proprio partner, data di nascita e numero del passaporto;
  • Dati di contatto di chi sta pagando il viaggio;
  • Dati di contatto di eventuali familiari presenti nel Regno Unito;
  • Il risultato del test della tubercolosi;
  • Altri documenti specifici a seconda delle circostanze.

Durata e costi del Visto Visitor UK

Quanto dura un visto per visitatori nel Regno Unito?

Il visto Standard Visitor UK consente di soggiornare per un massimo di 6 mesi per ogni visita.

Posso richiedere un visto Visitor per ingressi multipli?

Se visitate regolarmente il Regno Unito, potete decidere di richiedere un visto Visitor di lungo termine. Il visto a lungo termine è valido per 2, 5 o 10 anni, ma consente un soggiorno massimo di 6 mesi per ogni visita.

In talune circostanze, i richiedenti possono ottenere un visto più breve di quello richiesto, se l’UKVI ritiene che vengano soddisfatti i requisiti di idoneità per la durata del visto richiesto. Nel caso in cui venga rilasciato un visto più breve oppure la domanda di visto venga rifiutata, i richiedenti non otterranno alcun rimborso.

Inoltre, è importante notare che il visto Visitor UK presuppone una natura temporanea del soggiorno nel Regno Unito e che il viaggiatore deve mantenere la propria residenza principale all’estero. Infatti, il visto può essere annullato se la storia di viaggio del richiedente mostra che egli trascorre ripetutamente nel Regno Unito lunghi periodi di tempo.

Quanto tempo ci vuole per ottenere il visto?

È possibile richiedere il visto fino a 3 mesi prima della data di viaggio prevista. Una volta presentata la domanda online, dimostrata la propria identità e forniti tutti i documenti richiesti, di solito si ottiene una decisione sul visto entro 3 settimane.

Tuttavia, è possibile pagare la “priority service” per ottenere una decisione più rapida sulla propria domanda di visto. In questo modo, la decisione è fornita entro 5 giorni lavorativi.

Posso convertire il visto per visitatori in un permesso di lavoro?

È possibile richiedere un permesso di lavoro se si è già nel Regno Unito con un altro tipo di visto. Tuttavia, in genere non si può uscire dal Paese finché non si ottiene una decisione.

Vi sono però alcuni casi in cui non è possibile richiedere la conversione. Tra questi, il caso in cui ci si trovi nel Paese con un visto Visitor. In questo particolare caso, per ottenere un permesso di lavoro, è necessario lasciare il Paese e presentare domanda dall’estero.

Quanto costa un visto per visitatori?

Le tasse governative per un visto Visitor UK standard corrispondono solitamente a £115. Tali costi possono aumentare in caso di richiesta di visto Visitor a lungo termine.

Riferimenti Normativi

Home Office – UK Visas and Immigration

Fonte

Ottieni un preventivo gratuito

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Non perderti gli ultimi aggiornamenti

Ricevi aggiornamenti gratuiti dai nostri Esperti su immigrazione, diritto del lavoro, tassazione e altro ancora.