Supporto da A&P

ETIAS: la nuova autorizzazione di viaggio online

Il nuovo Sistema europeo di autorizzazione alle informazioni di viaggio (ETIAS) mira a facilitare i viaggi in Europa e a migliorare la loro sicurezza. Si stima che il sistema sarà operativo a novembre 2023.

Indice dei Contenuti

Italy Covid

Operiamo in
Italia e nel mondo

Siamo
Relocation Experts

Qualità
ISO 9001

La Commissione Europea ha discusso per la prima volta l’autorizzazione ETIAS in aprile 2016 nel comunicato “Sistemi d’informazione più solidi e intelligenti per le frontiere e la sicurezza” e ha adottato la proposta il 16 novembre 2016.  

In seguito a trattative tra il Parlamento Europeo e il Consiglio, il Regolamento ETIAS (UE) 2018/1240 è stato adottato il 12 settembre 2018 ed è entrato in vigore il 9 ottobre 2018. Tuttavia, il sistema  non è ancora operativo, essendo la normativa ancora in fase di completamento, a seconda degli Atti di Esecuzione e Delegati della Commissione Europea. 

Dunque, il sistema ETIAS non sarà obbligatorio prima di  novembre 2023. Un periodo di 6 mesi permetterà a viaggiatori e datori di lavoro di abituarsi al nuovo sistema e individuare eventuali problemi tecnici.  

Cos’è il sistema ETIAS?

Innanzitutto, l’European Travel Information and Authorization System (ETIAS) non è un visto, ma un regime più snellito e più comodo per i visitatori. EU-Lisa è responsabile per l’attuale sviluppo del sistema di autorizzazione, che non è ancora operativo.  

Il sistema sarà in gran parte un sistema informatico automatizzato mirato ad individuare rischi legati alla sicurezza, alla migrazione irregolare o agli elevati rischi epidemici rappresentati da viaggiatori esenti da visti negli stati Schengen. Allo stesso tempo, ha l’obiettivo di facilitare l’attraversamento delle frontiere per la maggioranza dei viaggiatori che non rappresentano alcun rischio.  

Le funzionalità principali del sistema ETIAS saranno: 

  • Verificare le informazioni presentate da cittadini extra-UE esenti da visti (come informazioni legate all’identità, documenti di viaggio, residenza, contatti, etc.), stabilire se pongono un rischio per l’immigrazione irregolare, per la sicurezza o per la salute pubblica. I cittadini stranieri dovranno fornire le informazioni attraverso una domanda online prima del loro viaggio attraverso il confine esterno dell’Unione Europea; 
  • Processare in automatico ogni domanda ricevuta tramite un sito web oppure un’applicazione per cellulari e confrontarla con altre banche dati dell’UE (come SIS, VIS, il database dell’Europol, il database dell’Interpol, EES, Eurodac, ECRIS). Queste regole servono a determinare se ci sono indicazioni fattuali o ragionevoli motivi per rilasciare o negare un’autorizzazione a viaggiare; 
  • Rilasciare autorizzazioni a viaggiare. In mancanza di elementi che richiedono un’ulteriore analisi, l’autorizzazione a viaggiare viene rilasciata automaticamente qualche minuto dopo aver inviato la domanda. 

Chi dovrà richiedere l’autorizzazione ETIAS?

I cittadini extra-UE che non hanno bisogno di un visto per viaggiare nell’area Schengen dovranno fare richiesta dell’autorizzazione ETIAS prima del viaggio.  

Di seguito puoi trovare una lista aggiornata che indica per i cittadini di quali paesi è necessario fare domanda per l’autorizzazione ETIAS.  

Se stai cercando informazioni sui visti italiani, puoi guardare questo esaustivo catalogo delle diverse tipologie di visti in Italia.  

L’obbligo di autorizzazione ETIAS verrà esteso ai cittadini americani?

L’autorizzazione ETIAS sarà necessaria per i cittadini extra-UE, quindi anche per i cittadini americani. Entro la fine del 2023, quando il sistema ETIAS sarà operativo, tutti i cittadini americani che desiderano visitare l’area Schengen dovranno fare richiesta per evitare il rischio che gli venga negato l’ingresso.  

L’obbligo di autorizzazione ETIAS verrà esteso ai cittadini britannici?

Dato che il Regno Unito non è più parte dell’Unione Europea, i cittadini britannici dovranno fare richiesta  prima di entrare nell’area Schengen. 

Perché utilizzare ETIAS?

Questo sistema permetterà di raggiungere l’obiettivo dell’Agenda europea sulla sicurezza e dell’Agenda europea sull’immigrazione, in particolare nella prevenzione della  criminalità transfrontaliera e del  terrorismo.  

Grazie a questo sistema le autorità avranno accesso ad informazioni  necessarie per valutare potenziali rischi legati all’ingresso delle persone nell’Unione Europea.

Le autorità potranno inoltre negare l’autorizzazione ai casi ritenuti potenzialmente rischiosi ed avranno accesso alle informazioni, nel rispetto della protezione dei dati dei cittadini.

Come funziona il sistema ETIAS?

L’autorizzazione di viaggio sarà obbligatoria per l’ingresso negli Stati Schengen.

Le autorità la controlleranno insieme ai documenti di viaggio al momento dell’ingresso nell’Unione Europea. I richiedenti potranno presentare la domanda per ricevere ETIAS tramite il sito web ufficiale o l’applicazione mobile almeno 96 ore prima della data del viaggio.

Il costo per richiedere il sistema ETIAS è di 7,00 euro e la sua compilazione richiede meno di 10 minuti.

Quanto tempo richiede l’approvazione dell’autorizzazione ETIAS?

Dopo aver compilato il modulo di domanda online, il sistema ETIAS controlla i sistemi informativi dell’UE per le frontiere e la sicurezza. Di solito il sistema rilascia l’autorizzazione entro pochi minuti.

In caso di ulteriori controlli, il rilascio dell’autorizzazione al viaggio potrebbe richiedere fino a 30 giorni.

Una volta approvata e rilasciata, l’autorizzazione è valida per tre anni e può essere utilizzata per soggiorni fino a 90 giorni in un periodo di sei mesi.

Se il passaporto del richiedente di ETIAS scade, l’autorizzazione si annulla in automatico.

Quanto costerà l’autorizzazione ETIAS?

I viaggiatori di eta’ compresa tra i 18 e 70 anni dovranno pagare una tassa unica di 7 euro al momento della richiesta di rilascio autorizzazione.

L’autorizzazione ETIAS sarà richiesta per i passeggeri in transito?

Sì, questa autorizzazione e’ obbligatoria anche per motivi di transito.

Ho bisogno di ETIAS se ho un Visto Schengen?

La risposta è no: i titolari di un visto Schengen valido non hanno bisogno di fare domanda per questa autorizzazione.

Quando sarà operativo ETIAS?

Ad oggi il sistema di autorizzazione non è ancora operativo, ma dovrebbe diventarlo a partire dalla prima metà del 2025.

Per ulteriori informazioni sul sistema è disponibile la nota ufficiale per ulteriori domande e risposte sull’ETIAS.

Riferimenti Normativi

Ottieni un preventivo gratuito

Ricevi le ultime novità dai nostri Esperti

  • È necessario un indirizzo aziendale
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.