Supporto da A&P

Entrata in vigore dell’Accordo di Sicurezza Sociale tra Giappone e Italia

L'Accordo di Sicurezza Sociale tra Giappone e Italia entrerà in vigore nell'Aprile del 2024.

Indice dei Contenuti

Italy Covid

Operiamo in
Italia e nel mondo

Siamo
Relocation Experts

Qualità
ISO 9001

Il 12 Gennaio 2024 a Tokyo sono state scambiate note verbali per l’entrata in vigore dell’Accordo sulla sicurezza sociale tra il Giappone e la Repubblica italiana. L’Accordo, che era stato firmato il 6 Febbraio 2009, entrerà in vigore dal 1° Aprile 2024.

Conseguenze dell’Accordo

L’Accordo si applicherà ai lavoratori dipendenti inviati in distacco dal Giappone in Italia e a quelli inviati in distacco dall’Italia in Giappone. Ad oggi, in assenza di accordo, esiste infatti un problema di copertura obbligatoria da parte dei sistemi previdenziali di entrambi i Paesi. Tale problema comporta il doppio pagamento dei contributi pensionistici in entrambi i Paesi.

In base all’Accordo, che mira principalmente a risolvere tale problema, i lavoratori dipendenti inviati temporaneamente da uno dei due Paesi all’altro saranno coperti solo dal sistema pensionistico del primo Paese, a condizione che il distacco non superi i 5 (cinque) anni.

Pertanto, si prevede che l’entrata in vigore dell’Accordo ridurrà l’onere imposto alle aziende e ai dipendenti, e promuoverà ulteriormente gli scambi economici e interpersonali tra i due Paesi.

Riferimenti Normativi

Ministero degli Affari Esteri del Giappone - Comunicato stampa

Fonte

Ottieni un preventivo gratuito

Chiedi ai nostri Esperti

Ricevi supporto professionale con una consulenza online con A&P.

Se ti affiderai a Studio A&P, il costo della call verrà sottratto dal preventivo finale.

Non perderti gli ultimi aggiornamenti

Ricevi aggiornamenti gratuiti dai nostri Esperti su immigrazione, diritto del lavoro, tassazione e altro ancora.