Restrizioni per l’ingresso in Cina: ultimi aggiornamenti

what are the current restrictions in china and how to enter the country
All'interno del nostro aggiornamento mensile, tutte le restrizioni ed adempimenti Covid per l'ingresso e permanenza in Cina.

A seguito della pubblicazione del “Nono piano di prevenzione Covid-19” da parte del Consiglio di Stato della Repubblica Popolare Cinese, le Ambasciate e Consolati in tutto il mondo hanno a loro volta pubblicato la trasposizione del documento in ogni Paese Terzo.

Sebbene permangano sia restrizioni per l’ingresso in Cina che per la mobilità interna al Paese, la situazione sta comunque migliorando, passando da una misura di quarantena “14+7” a “7+3”.

Indice dei Contenuti

  1. Meno Restrizioni dal 28 Giugno
  2. Quarantena all’arrivo
  3. Supporto da A&P
  4. Prenota una Call
  5. Richiedi un preventivo

 

1. Meno Restrizioni dal 28 Giugno

A seguito della pubblicazione del “Nono piano di prevenzione del Covid-19” da parte del Consiglio di Stato della Repubblica Popolare Cinese, tutti i passeggeri in partenza dall’Italia (ed in generale da ogni Paese Terzo) devono eseguire i seguenti test nelle 48 ore precedenti la partenza:

  • N 1 test RT-PCR nelle 48 ore prima della partenza in un laboratorio certificato dal Governo; e
  • N.1 test RT-PCR nelle 24 ore precedenti la partenza in laboratorio certificato dal Governo differente da quello precedente (questo test dev’essere effettuato ad una distanza di almeno 24 ore dal primo).

 

Ad ogni modo, in aggiunta alla tipologia e tempistica dei testi, le autorità cinese accettano solamente referti contenti le seguenti informazioni:

  • Nome del laboratorio;
  • Indirizzo del laboratorio;
  • Informazioni di contatto del laboratorio;
  • Tipologia del test (che dev’essere RT-PCR);
  • Metodo di campionamento (accettato solo naso faringeo);
  • Nome completo del passeggero;
  • Numero di passaporto;
  • Data di nascita.

 

1.1 Ulteriori adempimenti per passeggeri precedentemente positivi al Covid-19

I passeggeri che hanno contratto il Covid-19 devono:

  • effettuare n. 2 test RT-PCR a distanza di almeno 24 l’uno dell’altro (i test devono essere effettuati presso un laboratorio certificato dal Governo);
  • Se entrambi i test hanno risultato negativo, effettuare un monitoraggio del proprio stato di salute per 14 giorni.

 

Nel caso non ci siano anomalie durante il monitoraggio, è possibile procedere con l’effettuazione dei test elencati nel paragrafo precedente.

1.2 Richiesta Codice HDC

Teorizzando una refertazione negativa di tutti i test menzionati in precedenza, i passeggeri devono richiedere il Codice Verde HDC almeno 3 ore prima della partenza (se la partenza è prevista prima di mezzogiorno, i passeggeri devono effettuare la richiesta prima delle 21 del giorno precedente).

Per ricevere Codice Verde, i passeggeri dovranno fornire o caricare quanto segue:

  • Nome completo e nazionalità;
  • Numero di passaporto;
  • Copia del passaporto;
  • Copia del Visto Cina;
  • Itinerario di viaggio;
  • Una copia dei test effettuati prima della partenza;
  • Indicare eventuale precedente positività al Covid-19;
  • Contatti stretti con casi positivi negli ultimi 5 giorni;
  • Sintomi riconducibili al Covid-19.

 

Se quanto caricato risulta corretto, le autorità cinesi provvederanno ad inviare il Codice Verde, che dovrà essere mostrato all’imbarco.

2. Quarantena all’arrivo in Cina

All’atterraggio in Cina, tutti i passeggeri sono sottoposti alle seguenti misure di isolamento:

  • 7 giorni di quarantena centralizzata:
  • 3 giorni di monitoraggio della salute presso il proprio domicilio.

 

In aggiunta, verranno effettuati test molecolari nei giorni 1, 2, 3, 5, 7, 10 (metodo di campionamento orofaringeo).

Nel caso non fossero riscontrati sintomi Covid, né positività ai test, il cittadino sarà libero di circolare.

2.1 Mobilità interna in Cina

In aggiunta alle misure di quarantena, i cittadini devono muoversi con cautela durante passaggi da una provincia cinese ad un’altra, in quanto ulteriori restrizioni possono venire attuate sulla base del livello epidemiologico locale, che si divide in:

  • Area ad alto richio epidemiologico;
  • Area a medio rischio epidemiologico;
  • Area a basso rischio epidemiologico;
  • Area senza restrizioni.

 


 

Più di

0

anni d’esperienza

I nostri Team di Esperti hanno una consolidata esperienza nella gestione del distacco dei lavoratori, pratiche d’immigrazione e servizi fiscali in Italia e nel mondo.

Scelti da

0

clienti nel 2021

Prenota una call con i nostri Esperti

Scegli data e ora che preferisci per prenotare una consulenza con i nostri Esperti.